Lavoro: come cambia con il governo Giamaica

Il giuramento di quello che è stato definito il “Governo Giamaica” si avvicina e, con esso, diventano sempre più reali anche le proposte del Governo in tema lavoro.

Ma cosa prevede il Contratto di Governo giallo-verde?

Il Lavoro del Governo m5s – lega

Salario minimo

Già presente in 22 paesi dell’UE, il salario minimo garantito non è una vera e propria novità.

Il contestato Jobs Act del 2016 infatti prevedeva una paga minima oraria tra 6,50 e 7 euro, calcolata sulla base del salario medio delle imprese italiane. Nel contratto proposto la cifra prevista non è stata ancora quantificata.

Apprendistato

L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato proposto ai giovani di età compresa tra i 15 ed i 29 anni per aiutarli ad entrate nel mondo del lavoro.

Nel resto d’Europa rappresenta uno strumento fondamentale per abbassare la disoccupazione giovanile, in Italia invece non si è ancora colto a pieno le sue potenzialità.

Il jobs Act lo aveva rivisto distinguendo tre diverse finalità:

  • per qualifiche professionali (rivolto agli studenti che vogliono conoscere un lavoro attraverso la pratica, ha la durata massima di 3 anni e prevede una retribuzione che varia tra 2 mila e 3 mila euro);
  • professionalizzante o contratto di mestiere (rivolto a coloro che hanno una qualifica professionale, ha una durata massima di 3 anni e prevede una retribuzione pari al 60% di un normale contratto di lavoro);
  • di alta formazione (svolto durante percorsi di laurea, dottorati, master o per iscriversi a specifici albi professionali; non è prevista alcuna retribuzione).

Il Contratto di Governo prevede la cancellazione di ogni tipo di apprendistato gratuito.

Cuneo Fiscale

Il Cuneo Fiscale può essere identificato nella differenza tra ciò che viene pagato dall’azienda e ciò che viene percepito dal lavoratore.

Di alleggerimento di Cuneo Fiscale se ne parla in tutti i governi ma ci si imbatte sempre nello stesso problema: trovare le risorse monetarie necessarie.

Il Governo Giamaica sarà più bravo dei suoi predecessori?

Amministrazione rapporti di lavoro

Il contratto di governo prevede una semplificazione, riduzione e razionalizzazione della complessa burocrazia presente dietro all’amministrazione dei rapporti di lavoro.

Questa sarà possibile soprattutto grazie alla digitalizzazione dell’intero processo, già inziata qualche anno fa con le Pubbliche Amministrazioni.

Voucher

I Voucher sono stati aboliti dal Jobs Act, ma reintrodotti dal Governo Gentiloni con il nome di libretto di famiglia (un documento elettronico in cui vengono registrati i voucher elettronici acquistati ed accreditati) e PrestO voucher lavoro occasionale (dedicato alle imprese per pagare il lavoro occasionale).

Nel contratto di governo Movimento5stelle – Lega si reintroduce uno strumento digitale, completamente tracciabile, che aiuti a gestire il lavoro occasionale.

Potenziamento centri per l’impiego e corsi di formazione lavorativa

Il contratto di governo prevede lo sviluppo di politiche attive volte a facilitare l’occupazione e la ricollocazione di lavoratori svantaggiati (giovani disoccupati da più di 6 mesi o adulti da più di un anno; donne, immigrati e disoccupati con più di 50 anni).

Si investirà inoltre in ricerca ed innovazione, favorendo la nascita di quei nuovi lavori sempre più richiesti dalla rivoluzione digitale.

 

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi