Monetizzazione su Facebook: in arrivo nuovi standard

Fb aveva già spiegato i metodi per poter guadagnare sul social attraverso i propri contenuti, oggi torna a parlare di monetizzazione con nuove regole .

L’importanza degli Influencer è diventata così grande che era impossibile per Facebook non creare delle regolamentazioni specifiche per la loro figura.

Chi sono gli influencer?

Sono persone che, grazie alla loro notorietà sui social e sul web, sono in grado di orientare le mode e, di conseguenza, i gusti di tutti i suoi follower. Da poco Forbes ha eletto come influencer più importante del mondo in campo del fashion Chiara Ferragni.

Come si monetizza su Fb?

I principali metodi per guadagnare sul social attraverso i propri contenuti sono 2:

  • Native Ads,

pubblicità inserite in un’app con estetica, funzionalità, dimensioni e posizioni stabilite direttamente da voi inserzionisti, così che il risultato renda la pagina perfettamente armoniosa;

  • Ad-break,

più efficiente della precedente tipologia ma più difficile da creare perché consistono in break pubblicitari che vengono mostrati come i comuni spot televisivi. Per inserirli è necessario che la tua pagina abbia un minimo di 2.000 follower, che il video live sia seguito da almeno 300 spettatori, che siano passati almeno 4 minuti di diretta e che l’inserzione non abbia una durata superiore a 15 secondi.

Quali regole devono seguire?

Facebook da poco tempo ha deciso di applicare una regolamentazione più rigida per la monetizzazione che aiuti a proteggere la propietà intellettuale degli influencer e vieti quella di chi non segue la policy del social o di chi compie attività di plagio.

Nello specifico Fb ha indicato che:

  • l’identità dell’influencer deve essere verificata e ritenuta idonea;
  • l’account deve essere presente nel social da almeno un mese;
  • i contenuti devono essere veritieri, idonei ai temi consentiti dalla policy e non devono avere come finalità la condivisione di clickbait (la semplice visita al sito web);
  • le inserzioni non devono contenere bambini in contesti non appropriati alla loro presenza, riferimenti a tragedie naturali o conflitti, diffamazioni verso cose o persone, violenze, pratiche illegali, droghe o alcol, linguaggio volgare o raffigurazioni di nudi o di immagini per adulti.

 

Adesso siete finalmente pronti per lanciarvi alla conquista del web!

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi