Instagram vs Snapchat: chi è più utile per gli imprenditori?

Prosegue l’eterna competizione tra i due social che, a poca distanza l’uno dall’altro, lanciano i sondaggi sulle proprie piattaforme.

Anche se possono sembrare molto simili Polly, la funzione di snapchat che ti permette di creare polls, ed i sondaggi di Instagram sono molto diversi; in cosa?

Vediamolo insieme.

Polly

Polly nasce nel settembre 2017 per permettere agli utenti iscritti a snapchat e non, di creare dei piccoli sondaggi da proporre ai propri contatti agganciandoli alle tue stories con un link. Si tratta di semplici domande con massimo 4 opzioni a cui chiunque può rispondere attraverso uno swipe verso l’alto.

Il voto è anonimo (non è necessario nemmeno aver fatto il login o aver scaricato polly), quindi si può essere totalmente sinceri senza rischiare di creare problemi nei vostri rapporti.

Instagram polls

I sondaggi Instagram nascono nell’ottobre 2017 per imitare e migliorare l’app dei concorrenti che aveva ricevuto così tanto successo.

Il fine per cui è stato ideato è lo stesso (creare sondaggi all’interno delle proprie stories a cui i propri follower possono rispondere), ma le sue caratteristiche sono molto differenti dal precedente.

Questi infatti sono ricchi di stickers ed emoji, si possono proporre solamente 2 alternative tra cui scegliere, sono disponibili solamente per 24 ore ed avrai la possibilità di sapere sia chi ha visto la storia, che chi e cosa ha votato.

Inoltre, anche se al momento solo per i dispositivi iOS, gli utenti possono colorare testi e pennelli, ed allineare testi e sticker grazie alla funzione contagocce.

L’utilizzo per gli imprenditori.

I sondaggi appaiono come strumenti molto importanti per chi fa marketing perchè permettono di fare test sui propri prodotti e di distinguere il proprio target in base alle proprie preferenze.

Per fare ciò però è fondamentale conoscere l’identità delle persone che hanno votato, così da pianificare una strategia che li vada a colpire nel momento e nel canale più adatto.

Mentre Instagram si presta perfettamente a questo, lo stesso non è per polly che, al contrario, basa uno dei suoi punti forti proprio sull’anonimità.

Cosa possiamo concludere?

A Snapchat va il merito di essere stato il primo a proporre questa funzionalità ma, al contrario di Instagram, non è funzionale alle imprese per cui è si importante sapere quali prodotti piacciono di più alle persone, ma lo è ancora di più profilarle.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi