Happy Birthday Instagram Stories!

Ebbene si, è già passato un anno da quando Facebook annunciava la nascita dellle stories su Instagram.

Era l’agosto 2016 quando Facebook decise di andare all’attacco di Snapchat creando Instagram Stories, oggi usata da più di 250 milioni di utenti.

Cosa sono le Instagram stories.

Ie Instagram stories sono una sezione dedicata di Instagram in cui gli utenti registrati possono condividere foto e video che si autodistruggono dopo 24 ore.

Come accade su Snapchat, le stories sono visibili per un tempo limitato dopo il quale queste scompariranno definitivamente e non saranno più visibili.

Come si condivide una storia.

Creare e condividere una storia è molto semplice poiché si basa su 4 passaggi base:

  • clicca sul pulzante in alto a sinistra della schermata principale per iniziare la story;
  • scatta un immagine o registra un video attraverso l’icona posta in basso o seleziona foto o video già presenti sulla tua galleria;
  • premendo il pulsante Aa o l’icona della matita aggiungi il testo o disegna sulla storia (è possibile scegliere tra molte tipologie di colori e di pennelli differenti, così da rendere la tua storia originale);
  • clicca il pulsante fine per cancellare la storia, salvarla sul telefono o condividerla su Instagram.

Dove verrà visualizzata.

Le stories vengono visualizzate sia sul profilo che nel feed.

Nel primo caso queste non saranno visibili nella griglia delle immagini del profilo, ma verranno evidenziate attraverso un anello colorato posto attorno all’immagine profilo, visualizzabile attraverso un click.

Nel secondo caso, invece, la presenza della story sarà indicata posizionando la tua immagine del profilo nella riga posta in cima al feed. Come nel primo caso, questa sarà visibile una volta cliccata dai tuoi follower.

Come è cambiato il suo utilizzo in un anno.

Mentre prima le Instagram Stories venivano utilizzate soprattutto da privati, oggi vengono sfruttate da oltre 5 milioni di aziende per creare contenuto all’interno di un business per raggiungere obiettivi di marketing e portare visibilità al brand.

Questo è stato possibile anche attraverso funzioni specifiche ideate da Instagram per rispondere alle esigenze di questo tipo di clienti.

Facilita la creazione di storytelling.

Instagram permette di creare narrazioni lunghe, memorabili e potenti dal punto di vista del marketing, sfruttando foto e video ambientati in momenti differenti ma successivi l’uno all’altro, così da mantenere viva l’attenzione di chi sta guardando.

Presenza di contenuto interattivo.

Tra le ultime novità introdotte all’interno del social c’è quella di poter aggiungere testi, icone, adesivi, filtri o ridisegnare le figure stesse, così da rendere il contenuto più accattivante.

Permette di utilizzare inserzioni a pagamento.

Da marzo è possibile abbinare alla story un’inserzione  pagamento che, essendo a schermo intero non skyppabile, catturi l’attenzione dell’utente. In questi casi, come per i post sponsorizzati di Facebook, possiamo sia targettizzare il pubblico che decidere la copertura specifica per il mio prodotto.

Possibilità di inserire Call to Action o uno Swipe Up Link.

Essendo usate per obiettivi di marketing è importante inserire all’interno delle instagram stories sia Call to Action, che coinvolgono o che spiegano dove poter trovare il prodotto presentato al suo interno, o link che permette all’utente di arrivare in una pagina esterna al social.

Permette di visualizzare i tuoi dati.

Grazie a Instagram Analytics puoi analizzare l’andamento delle tue stories andando a vedere le persone raggiunte, le reazioni, dopo quanto tempo la story è stata abbandonata ed i messaggi ricevuti durante la sua durata.

Questi dati, come le stories in generale sono visibili solo per 24h, alla fine di 7 o 14 giorni, quindi è necessario salvarle autonomamente per non perderle.

Buon compleanno Instagram stories e continua a crescere così!

Reply